Report dei progetti in corso

Dalla sanità alla salute del cuore con CardioSalus

Per la realizzazione del presente progetto riteniamo fondamentale l’utilizzo di uno spazio da
dedicare interamente allo svolgimento sia di campagne di screening che di programmi di
Prevenzione e Riabilitazione Cardiologica.
Per quanto riguarda la prevenzione, da iniziative passate abbiamo evidenziato come nella cornice
del I Municipio convergono molte persone che potenzialmente rientrano nella categoria di
persone “a rischio” e il nostro compito sarà quello di renderle edotte di tale eventualità
verificando gli stili di vita che maggiormente influenzano i fattori di rischio cardiovascolare. Per
fare ciò verranno organizzate una serie di giornate, almeno una al mese, dedicate alla ricerca dei
principali fattori di rischio, concentrando quindi l’attenzione sia su quelli modificabili quali
sedentarietà, obesità, fumo, alimentazione errata, ipertensione, ansia, depressione, stress che su
quelli non modificabili come sesso, età e familiarità.
Le campagne di screening prevedono in prima battuta la somministrazione, da parte del personale
sanitario dell’Associazione, di un iniziale breve questionario da compilare in cui verrà effettuata
un’anamnesi inerente il quadro clinico dell’individuo. Successivamente si proseguirà con la
misurazione della pressione arteriosa; laddove necessario sarà consegnato un diario pressorio per
l’ accertamento di un eventuale stato ipertensivo. Si prosegue con l’ effettuazione di un
elettrocardiogramma per individuare eventuali anomalie. L’ ultimo step è una consulenza da parte
di cardiologi esperti i quali, dopo aver analizzato il questionario e le rilevazioni strumentali,
formuleranno il successivo percorso dello screening: consulenza dietologica per una corretta
alimentazione, consulenza sui danni del fumo da parte dello psicologo o del medico; consulenza
sull’importanza dell’attività fisica per rendere edotti i soggetti sui problemi derivanti da
un’eccessiva sedentarietà e promuovere quindi uno stile di vita attivo da parte del fisioterapista;
consulenza psicologica in presenza di particolari condizioni di stress. La giornata termina con la
consegna di una scheda personalizzata con le risultanze dello screening e relativi consigli. Ai
soggetti individuati come ad alto rischio o già in prevenzione secondaria potranno essere proposti
programmi variamente articolati da svolgere nella struttura.
Le articolazioni dei programmi di Riabilitazione/Prevenzione strutturati riguardano: 1) sedute di
attività fisica aerobica tenuti da un Fisioterapista esperto della materia e addestrato BLSD
(presenza di defibrillatore automatico in sede); 2) gruppi di auto-mutuo aiuto supervisionati dal
cardiologo e dallo psicologo con cadenza da definire in base all’ affluenza; 3) gruppi di auto-mutuo
aiuto alimentare supervisionati dal dietista; 4) consulenze individuali, ove necessario,
cardiologiche, psicologiche e dietologiche.
I programmi di Prevenzione/Riabilitazione come descritti sopra potrebbero essere implementati,
con accordi ad hoc, anche per pazienti cardiopatici stabilizzati inviati da strutture sanitarie ed
Ospedaliere della Roma 1 realizzando una proficua collaborazione Ospedale-Territorio.

A scuola con il cuore

A “SCUOLA CON IL CUORE” è un progetto interattivo, con un linguaggio nuovo, adatto a bambini e ragazzi in età compresa tra i sei e gli undici anni dove attraverso il teatro, il gioco e l’autoespressione si parlerà dell’importanza della salute del nostro cuore.

Il progetto intende portare una didattica di educazione alla salute calibrata in maniera che possa affiancare il lavoro annuale degli insegnanti senza sovrapporsi ad esso. L’obiettivo è un risveglio attitudinale di una nuova consapevolezza psico-fisica dei bambini e dei ragazzi, con percorsi calibrati a seconda della fascia di età e dei contesti specifici di tipo logistico-organizzativo. I percorsi sono realizzati da un team di professionisti che si alternano in una collaborazione integrata. La tempistica proposta verte su interventi in aula e ci si rivolge a una classe o due contemporaneamente. I linguaggi didattici proposti variano dai giochi di cooperazione, immaginazione guidata, racconti, attività espressive, momenti di drammatizzazione.

Il progetto è strutturato in modo da affrontare diversi aspetti del vivere sano quindi abbiamo una proposta relativa ad un corretto approccio all’alimentazione che si soffermerà sulla conoscenza nutrizionale degli alimenti più comuni; un percorso relativo all’importanza dell’attività motoria per il mantenimento di un corpo sano e un tenore di vita equilibrato; una proposta volta a sviluppare la coscienza del sé a livello corporeo e mentale con un approccio globale; un percorso mirato alla conoscenza delle principali emozioni, su come e quando si manifestano. Fondamentale per l’apprendimento sarà lo strumento del gioco, elemento essenziale nel processo di sviluppo cognitivo del bambino.

Ascoltiamo con il cuore

Ascoltiamo con il cuore consiste in una serie di incontri ONLINE, individuali o di gruppo, portati avanti da un cardiologo e da uno psicologo, volti ad individuare i fattori di rischio cardiologici e a delineare quelli che sono gli elementi fondamentali per un corretto stile di vita.

Durante il primo incontro si prevede l’invio, da parte del personale medico dell’Associazione, di un breve questionario da compilare in cui verrà effettuata un’anamnesi inerente il quadro clinico dell’individuo concentrando l’attenzione su quelli che sono i fattori di rischio modificabili, quali sedentarietà, obesità, fumo, alimentazione errata, ipertensione, ansia, depressione, stress, e i fattori di rischio non modificabili quali sesso, età e familiarità. Questi elementi sono fondamentali per riuscire ad avere una diagnosi iniziale del paziente. In seguito, durante il percorso, sulla base del questionario e di una conoscenza più dettagliata della storia clinica del paziente verranno dati determinati consigli: dei consigli dietologici per una corretta alimentazione con l’intento di sensibilizzare i cittadini riguardo il sovrappeso e l’obesità quali fattori di rischio per la patologia cardiovascolare; dei consigli sui danni del fumo quale fattore di rischio cardiovascolare; dei consigli sull’importanza dell’attività fisica per rendere edotti i soggetti sui problemi derivanti da un’eccessiva sedentarietà e promuovere quindi uno stile di vita attivo; dei consigli di carattere psicologico attraverso i quali verranno analizzati quei fattori di rischio più legati alla mente quali ansia e depressione con l’intento di ridurre lo stress e controllare le emozioni negative in ambito lavorativo, scolastico ma più in generale in tutti quei casi in cui può essere necessario fronteggiare situazioni spiacevoli che creano disagio e arrecano sofferenza, ansia, angoscia alla persona.