Newsletter

NL1.jpg

Newsletter 2

NL2.jpg
NL3.jpg
newsletter prima pagina.jpg
newsletter SECONDA pagina.jpg

Approfondimento sulle
nuove linee guida

In occasione del Congresso 2021

dell’ European Society of Cardiology sono state pubblicate le nuove linee guida per la gestione dei pazienti con scompenso cardiaco acuto e cronico. Oltre ad aggiornare l’epidemiologia di questa malattia viene proposto un nuovo algoritmo terapeutico per il trattamento farmacologico basato su quattro pilastri fondamentali con una raccomandazione di Classe I: ACE inibitori o ARNI, beta-bloccanti, antagonisti del recettore dei mineralcorticoidi (MRA) e due inibitori di SGLT2 (dapagliflozin e empagliflozin).

Al di là delle novità sull’indicazione dei singoli farmaci e trattamenti, le nuove Linee Guida presentano un cambiamento di approccio alla gestione del paziente, attribuendo una raccomandazione di classe 1A all’utilizzo di programmi multidisciplinari. Il follow-up del paziente diventa fondamentale come l’adozione di strategie di auto-gestione e l’impiego di programmi di gestione a domicilio o ambulatoriale che devono prevedere il telemonitoraggio, l’educazione del paziente e del care-giver al self-monitoring e alla modulazione della terapia diuretica.

Dovrà essere garantita la facilità di accesso alle cure intensive in caso di instabilizzazione clinica, la riabilitazione cardiologica, l’integrazione strutturata dell’assistenza ospedaliera con quella territoriale e l’accessibilità alle cure palliative. (Dominique Sanges)

Newsletter 1